Ralph DTE

Bringing art into engineering

Posts Tagged ‘colonnine ricarica auto elettrica’

Stazioni di ricarica Tesla Supercharger aperte anche in Italia per viaggiare gratis per sempre

Posted by Raffaele Berardi on 19 agosto 2015

Rubrica: Simple news

Titolo o argomento: Notizie di rapida lettura da fonti professionali nel mondo

Fonte: Tesla Motors

Sono già attivi in “Italia” ben 7 Tesla Supercharger, si tratta delle stazioni di ricarica che Tesla Motors sta installando in giro per il mondo affinché i suoi clienti possano viaggiare gratis per sempre.

La ricarica fornita dai Tesla Supercharger è estremamente rapida e controllata dal computer di bordo che analizza la corrente in entrata, eventuali anomalie e la temperatura dell’ambiente e delle batterie al fine di fornire la carica massima possibile in ogni istante e condizione.

Il sistema di ricarica rapido sfrutta inversamente la capacità di sopportare importanti scariche da parte della chimica delle celle, delle loro connessioni e del sistema di raffreddamento quando il veicolo viene accelerato in soli 3,3 secondi fino a 100 km/h. In fase di ricarica si frutta quindi una condizione simile e ugualmente controllata.

Nonostante questo la potenza elettrica in entrata non supera i 120 kW (in corrente continua) mentre la potenza elettrica impiegata per accelerare al massimo il veicolo è ben maggiore e, a seconda dei modelli, può superare persino i 500 kW (valore relativo alla potenza dei motori, quella realmente erogata è solitamente inferiore).

Questo permette di ricaricare in soli 30 minuti circa 60-68 kWh di energia utile a coprire fino a 270 km di autonomia.

In Italia sono presenti, al momento in cui scrivo, 7 stazioni Tesla Supercharger che si trovano ai seguenti indirizzi del Centro-Nord Italia:

1. Strada Vignolese, Modena, 41126
2. Via Maestri d’Ascia 24, Varazze, 17019
3. Via Belgio 16, Verona, 37135
4. Località Battifolle, Arezzo, 52100
5. Località Autoporto Pollein, Aosta, 11020
6. Dorno service area, Autostrada A7
7. Località Francolino Carpiano, Melegnano (MI)

Per ulteriori informazioni digita la voce “Tesla Supercharger” nella casella cerca in alto a destra del Blog.

Per visitare la mappa delle stazioni Tesla Supercharger copia e incolla sul tuo browser il seguente link: http://www.teslamotors.com/it_IT/supercharger

Posted in Simple news | Tagged: , , , , | Commenti disabilitati su Stazioni di ricarica Tesla Supercharger aperte anche in Italia per viaggiare gratis per sempre

Autostrade elettrificate

Posted by Davide Mazzanti on 18 aprile 2011

Rubrica: The expert on the salmon

Titolo o argomento: Elettrificare le autostrade, un’implementazione possibile?

Ultimamente in questo blog abbiamo parlato più volte del futuro dell’automobilismo. Personalmente trovo che sia un argomento molto affascinante per via delle molteplici incognite; ciò permette un approccio creativo di problem-solving. Due dei punti più discussi circa le vetture elettriche sono la scarsa autonomia ed i tempi di ricarica. Molti si chiedono: “Perché dover sacrificare il proprio stile di vita in funzione delle necessità della macchina?”

Per rispondere in modo originale al problema della ridotta autonomia, ho preso spunto da un vecchio gioco del quale ero un timido appassionato: le Slot Car, meglio conosciute in Italia come Polistil. Con questo gioco si creavano circuiti automobilistici di plastica per mini-auto elettriche comandate attraverso l’uso di potenziometri con i quali si regolavano manualmente l’accelerazione e la decelerazione. L’idea di trasportare questo concetto al mondo reale non è così folle come potrebbe sembrare a prima vista. Si tratterebbe di realizzare un circuito di ricarica aerea che sorvoli le autostrade come già avviene per le linee ferroviarie ed i filobus. L’auto elettrica entrando in autostrada solleverebbe un connettore aereo il quale, collegato al circuito, si incaricherebbe di alimentare la vettura durante tutto il percorso in autostrada oltre a ricaricare le batterie per un secondo momento. In questo modo l’autonomia del veicolo aumenta notevolmente quando più è necessario.

Dal punto di vista meccanico, l’implementazione di un sistema di approvvigionamento elettrico aereo sarebbe piuttosto semplice: una sorta di antenna estraibile da attivare all’ingresso in autostrada. Inoltre da un punto di vista più economico si potrebbe prevedere al pagamento dell’energia assorbita dalla rete in concomitanza con il pagamento del pedaggio autostradale. L’unica difficoltà tecnica resterebbe l’infrastruttura, ma visto che l’investimento sarebbe facilmente recuperabile con la vendita di elettricità in autostrada potrebbe non essere uno scoglio insormontabile. Perché l’idea prenda piede basterebbe quindi coordinare uno standard tra i vari stakeholders (produttori di automobili e gestori di autostrade). Chissà che nel frattempo qualche auto designer non stia già spolverando la sua vecchia pista Polistil.

Ora la domanda è: “Arriveremo in pochi anni ad avere batterie più prestanti, con tempi di ricarica notevolmente ridotti e colonnine di ricarica sparse su tutto il territorio nazionale? Oppure verranno installate elettrificazioni aeree sulle autostrade? O ancora, assisteremo realmente alla nascita di impianti di ricarica wireless? O il futuro sarà ibrido?”

Articolo scritto da:
Ing. Gestionale Davide Mazzanti.
 Leggi tutti gli articoli della rubrica “The Expert on the Salmon”  a cura dell’Ing. Davide Mazzanti.

ricarica_auto_elettriche.jpg

*Per farsi un’idea, il pacco batterie della Tesla Roadster pesa circa 400 kg e quello della Nissan Leaf circa 300 kg

Posted in Automotive e Automotive alternativo, Ingegneria, Tecnologie, Energia e Cenni di scienze, Motorismo, Motorsport e Meccatronica | Tagged: , , , , | Commenti disabilitati su Autostrade elettrificate