Microeconomia “numero indice”

Che cos’è un indice?

Una volta c’era chi al mercato aveva il pollice verde… Oggi al mercato i pollici non vanno più di moda e si ricorre quasi unicamente agli indici… 😀 Un indice misura un dato rispetto ad un suo valore di base. Spesso siamo spaventati quando nei telegiornali sentiamo parlare velocemente di indici che salgono scendono e nemmeno riusciamo a capire di cosa si tratti. In realtà il discorso è molto semplice. Facciamo subito un esempio che chiarifica il concetto molto meglio di lunghe spiegazioni:

Ammettiamo che il computer portatile ABC nell’anno 2001 costasse Euro 1500,00.

Ammettiamo che 3 anni dopo, nel 2004, il suo prezzo avesse raggiunto i 1700,00 Euro.

Se prendiamo il primo valore ovvero 1500 euro e lo paragoniamo a 100, facendo una semplice proporzione con il prezzo del 2004 di 1700,00 euro otteniamo:

1500 : 100 = 1700 : X

ne deriva ovviamente che: (100•1700)/1500 = 113,33

Il valore 113,33 rappresenta l’indice che segnala l’incremento del prezzo del computer portatile rispetto all’anno 2001 che potrebbe ad esempio essere l’anno in cui è uscito sul mercato.

Prezzo nominale e prezzo reale

Poniamo subito all’attenzione un esempio.

Dati:
prezzo nominale = 3,1 (ovvero prezzo del prodotto X nel 1967),
indice riferito al 1999 = 100,
indice riferito al 1967 = 7,9

Incognita:

Qual è il prezzo reale, ovvero prezzo del prodotto X rapportato ad oggi? Semplicemente è necessario rapportare gli indici e moltiplicare per il prezzo nominale, ovvero: 3,1 · (100 / 7,9) =  39,24