Life quality

Life quality

Index

Agricultural & Life Quality

Il benessere non deriva dall’ottenimento di benefici (sovente vizi equivocati) in modo facile e senza fatica; non deriva nemmeno dal possedimento di oggetti attraverso i quali desideriamo essere inquadrati, poi identificati ed infine avvalorati. Tutto ciò che ci viene offerto con facilità produce un solo effetto sul nostro corpo, sulla nostra mente e sulle nostre estensioni*: ci indebolisce.

Le comodità ci rendono in sostanza meno pronti, meno attivi, meno svegli, praticamente più assuefatti e facili prede di qualsivoglia problema. Nella Savana le comodità ci porterebbero ben presto ad una mera fine.
Il benessere deriva dalla comprensione dei fenomeni dell’Universo e dal mettersi in relazione con essi nel migliore dei modi che ognuno riesce a concepire. Tanto più tale comprensione sarà profonda (equilibrata, ricca di collegamenti tra le varie scienze, tecnologie, tecniche e capacità umane, nonché osservata da una moltitudine di angolazioni, e, allacciata, tramite la filosofia, la matematica ed i rapporti con la storia, con l’antropologia…) e tanto maggiore sarà la “distensione di sé”, ovvero la tonicità dei nostri muscoli mentali, la compatibilità e la capacità di interazione con quanto ci circonda e la forma (per noi atipica) di piacere puro, sincero, che possiamo raggiungere.
Una forma atipica in quanto derivante da ciò che “oggi” noi non crederemmo mai essere realmente piacevole: appagamento da fatica, da impegno, da soddisfazione, dalla scoperta delle proprie capacità e funzioni, dall’utilità che possiamo offrire verso noi stessi e verso gli altri, dallo sviluppo, dalla crescita, dall’evoluzione di sé.

Nelle pagine Agricultural & Life Quality si desidera portare all’attenzione rispettivamente due cose. Nella prima, i legami tra il mondo animale e quello vegetale (scientificamente comprovati) nonché tra logiche che per molti non sono immediate ed intuitive. Nella seconda i fenomeni che perturbano le menti della massa inducendo viraggi della società verso direzioni che, seppur con intensa fatica, potreste anche liberamente abbandonare se lasciate brillare le vostre menti.

Ad ogni modo vanno sempre ricordate le regole fondamentali: non dovreste mai obbligare altri a fare altrettanto (diventereste antipatici, pretensiosi, ossessionanti e malsani) e non dovreste mai risolvere per altri problemi in cui essi stessi non si impegnano per primi. Ognuno in Natura deve risolvere da solo i propri problemi sviluppando le proprie abilità; solo in seguito si potranno effettuare collaborazioni e scambi di esperienze per costruire ancor di più con persone tenaci.

Se si tenta di risolvere problemi altrui potrebbe esserci la possibilità che si stia evitando di risolverne di propri e non ci si stia rendendo conto del fatto che, guardando le persone dall’esterno, è facile avere un quadro tanto generale quanto superficiale che può far pensare di esser bravi a risolvere agevolmente ogni cosa. Ma la realtà, sovente, è che non si sta scavando in profondità. La vera grande difficoltà è far bene quello che si deve fare da sé, andare a fondo nelle proprie cose, impegnarsi dove si fa fatica. Non risolvere problemi che risultano, con la volatilità di un miraggio, fin troppo facilmente analizzabili negli altri.

Il cervello umano è decisamente particolare e può realmente non vedere ciò che un altro cervello, che gli sta accanto, vede benissimo. Questo fenomeno, neuroscientificamente largamente dimostrato, può perdurare per sempre o fino a che la persona non acquisisce le conoscenze e la maturità necessarie per “vedere”.

Un esempio concreto renderà il concetto più comprensibile.
Due persone, un Ingegnere di pista ed un profano appassionato di motorsport, che osservano la medesima moto ad una fiera espositiva, rilevano e trasducono con la retina le stesse emissioni di radiazione elettromagnetica (la luce) ma i loro cervelli interpretano in maniera talmente differente i segnali che stanno elaborando al punto che il secondo realmente non riesce a vedere certi componenti della moto. Così se il progetto presenta un difetto, l’Ingegnere di pista lo avrà visto mentre il profano sarebbe pronto a giurare di non aver nemmeno visto il pezzo coinvolto nell’analisi. La moto ha un difetto, è lì in evidenza ma il profano non lo vede mentre per l’Ingegnere è limpido. Le Neuroscienze hanno dimostrato che riusciamo a vedere ed interpretare correttamente quel che abbiamo davanti solo dopo che l’abbiamo realmente capito. Guardare non basta, guardare non corrisponde realmente a “vedere”.

*Come ad esempio i talenti

Economia

Microeconomia

I comportamenti dei mercati: Processi attraverso i quali le società contemporanee decidono che cosa, come e per chi produrre beni e servizi

Conflitti attraverso i mercati

Ne verifichi gli effetti ma non puoi dimostrarne le cause

Mandare l’acqua all’insù

Quando la microeconomia è connessa alla psicologia, le neuroscienze, la strategia…

Finanza comportamentale, Neuroeconomia, Neuromarketing

Cosa nasce dalla fusione di temi apparentemente lontani? Il nuovo modo di “controllare” il business

Lavoro

Crisi

Osservazioni e riflessioni

Spunti

Alcuni spunti interessanti per riflettere su diversi argomenti di interesse comune

Il futuro delle giovani leve

Se i giovani non cambiano i problemi del paese resteranno sempre quelli

Metodi

Alternative lifestyles, work and study

Le possibili alternative per fare di più e prima contornate da curiosi spunti

Alternative al mondo abituale

Dal baratto alle collaborazioni più originali

Chi fa da sé

Organizzati per fare da solo

Imprenditoria attiva

Proposte concrete per ottimizzare subito
Far fruttare i rifiuti

Obsolescenza programmata Addio!

Spunti per allungare la vita delle tue utilità

Società

Fisica sociale

La disciplina sociale quantitativa che analizza e modellizza flussi di idee ed effetti sull’uomo

Così è la vita

Alcuni spunti interessanti per riflettere su diversi argomenti di interesse comune

I consumatori

Il cliente non ha sempre ragione…

Ci sono un italiano, uno svizzero ed un tedesco

Imparando dagli altri paesi

Truffe e dintorni

Le truffe non tramontano mai, ma potete apprendere le logiche che ci sono dietro
  • Truffe su eBay – Parte 1
  • Truffe su eBay – Parte 2
  • Truffe su eBay – Parte 3

Comunicazione, pubblicità e dintorni

Il fantastico mondo della comunicazione

Critica pubblicitaria

I punti forti ed i punti deboli della pubblicità

E-commerce

Vantaggi e svantaggi dell’evoluzione del commercio

Inusuale, oppure no?

Spesa=Ricavo-Guadagno, ma qualcosa non torna

L’immagine di un prodotto

Attenti a…

Mente e Salute

Neuroscienze

Curiosità sul cervello

L’energia umana

Similarità morfologiche

Curiosità

Mondo digitale

Ingegneria sociale

Analizzare persone, ricavarne informazioni

Davanti al computer

Alcuni strumenti che potrebbero esserti utili
  • Galateo digitale
  • Che cos’è l’IoT (Internet of Things)? – Articolo in preparazione
  • Che cos’è il Semantic Web? – Articolo in preparazione
  • Che cos’è la Roboetica? – Articolo in preparazione
  • Quando si hackerano gli elettrodomestici (IoT e Ingegneria sociale) – Articolo in preparazione
  • Che cos’è l’IoE (Internet of Energy)? – Articolo in preparazione

Le alternative alla pirateria

Ti occorre un programma? Lo sai che ci sono programmi free o a basso costo molto competitivi?