Velocità o Handling? Tu cosa scegli?

Rubrica: Dinamica del veicolo
Titolo o argomento: Velocità o handiling? Tu cosa scegli?

Chi non ha sentito i discorsi fatti al bar tra appassionati o fanatici. Chi non ha mai sentito correzioni su un dato per 2 cavalli, di seguito un paio di esempi “classici”:

Affermazione: “Bella la tua nuova auto, ma questa è quella da 170 cavalli!!!!”
Risposta:
“172 cavalli…”

oppure:

Affermazione: “Ma quanto fa la GTi che hai comprato?”
Risposta:
“Eh… le riviste la danno per 208km/h ma l’ho portata fino a 220…”

Io mi chiedo dove e quando…

Ebbene, questo era per dire quanto siamo attaccati al numerino, ci si corregge per 2 miseri cavalli e si sparano velocità mai viste (almeno me lo auguro…) come se questa fosse l’unica caratteristica importante di un mezzo. Avete mai guidato un mezzo maneggevole? Sapete cos’è una prova di Handling? Lo sapevi che nove automobilisti su dieci non sanno guidare la propria sportiva?

Un mio amico (Guido), nonostante si occupi di grafica in ogni sua forma, ha il pallino delle auto da corsa. Come molti grandi appassionati, predilige le auto senza compromessi, adora portare la sua Opel Speedster in pista, gli piacciono anche le simulazioni su Live for speed e, cosa più importante, ama imparare a guidare/pilotare sempre meglio. Va in pista con un suo amico pilota ed impara la dinamica della sua vettura curva dopo curva, esperienza dopo esperienza… Inoltre la sua è stata una scelta molto particolare: non ha puntato sui cavalli (sul fantomatico numerino) ha puntato su un telaio in grado di dare emozioni, in grado di fare selezione tra un comune guidatore ed un pilota. Un telaio leggero, una vettura nel complesso molto leggera con una potenza, che in simili casi, vale doppio. Immaginate una vettura di 1400-1500 KG con 300 Cavalli e immaginate una vettura con circa 200 Cavalli e la metà del peso da portare… Quale credete vada più forte? Vetture come la Opel Speedster o la sorella Lotus Elise sono in grado di far soffrire in pista vetture di cilindrate e stazza molto maggiori.

Sono vetture in grado di divorare una curva dopo l’altra con un agilità innata. Sono vetture che si guidano sfiorando l’acceleratore, staccando in fondo al rettilineo nell’ultimo punto dove è possibile farlo, nel punto in cui per altre vetture, frenare lì, equivarrebbe a fare un bel dritto. Sono vetture con le quali, se non conosci la dinamica del sottosterzo e sovrasterzo, non puoi nemmeno fare un breve giro. La totale assenza di elettronica fa sì che il divertimento sia puro… purissimo. Devi veramente impegnarti ed esasperare le tue conoscenze di tecnica di guida e  qui, i numerini che contano, sono solo quelli delle tarature dell’assetto…

lotus-elise.jpg

Un esempio interessante di apprendimento di guida sportiva in pista

Nel video seguente l’audio non è dei migliori ma è assai interessante osservare le indicazioni e le correzione che il pilota istruttore da all’allievo circa il punto in cui frenare, come scalare le marce e in quale momento, come entrare in curva, la traiettoria da seguire, quando riaprire il gas… La pista è l’unica giuria che decide se sei un pilota.

https://www.youtube.com/watch?v=8RLXocYGVI4

Impossibile paragonarlo alla guida di tutti i giorni.

Impossibile paragonarlo alle bravate che vengono fatte su strada.

Impossibile dire di saper guidare bene se non si sono fatte prove di questo genere.