Pistoni da F1: specifiche tecniche

Rubrica: Curiosità tecnica da corsa
Titolo o argomento: I pistoni da F1

Offrono prestazioni oltre ogni immaginazione e sono realizzati con leghe segrete

Difficile imitarli

Un pistone di Formula1 è un gioiello più che un organo meccanico. Esso raggiunge limiti meccanici inverosimili, impensabili per un comune motore, anche sportivo, al quale siamo abituati. Ricavato mediante forgiatura, la sua lega è tenuta ovviamente segreta e si sa solo che contiene Alluminio, Silicio, Boro.

Il prodotto finito ha un peso di soli 200 gr. Resiste a temperature in camera di combustione di circa 2.000 gradi centigradi e riceve, dalla combustione, una spinta di alcune tonnellate che provvederà a trasmettere tramite lo spinotto, alla biella e di conseguenza all’albero motore, ai cuscinetti e al basamento. L’accelerazione cui è soggetto un pistone è, mediamente, pari a 9.000G ovvero 9.000 volte l’accelerazione di gravità. 🙂

Le accelerazioni limite di quest’organo fanno parte di un altro mondo: oltre 10.000g

pistone-biella-f1.jpg