Compro il prodotto più economico o il più costoso?

Rubrica: L’immagine di un prodotto (attenti a)
Titolo o argomento: Quando la scelta va solo sulle senzasioni

Quale di queste due affermazioni secondo voi è quella corretta?

Io compro il prodotto più economico tanto alla fine è uguale a quello più costoso ma senza il marchio.

Io invece compro il prodotto più costoso così ho la garanzia che sia il più buono sul mercato.

Sebbene siano molto diffuse entrambe le correnti di pensiero, nessuna delle due è  completamente corretta. Tuttavia non si può assolutamente negare che vi sia un fondo di verità in ognuna di esse. La verità è che bisogna disporre delle dovute conoscenze per giudicare ogni singolo prodotto che si acquista e poter quindi valutare se il prezzo corrispondente è realmente proporzionato alla qualità del prodotto stesso oppure è ingiustificatamente elevato.

Purtroppo la tendenza del singolo individuo è quella di avere conoscenze molto limitate e una scelta mirata in particolar modo alla fascia di prodotti che meglio ritiene di conoscere per via delle esperienze precedentemente maturate. Altri invece cercano di sfruttare al meglio le proprie esperienze lavorative per scegliere prodotti che hanno a che fare con il loro settore di competenza. Già è qualcosa ma non si hanno comunque conoscenze assolute.

Importante e controproducente è invece il fenomeno secondo il quale talvolta ci si può affezionare ad un prodotto e, senza razionalità alcuna, porlo sempre ai vertici della categoria (sviluppando oltretutto una certa permalosità qualora tale prodotto venisse criticato da altri) pur non avendo reali conoscenze per valutarlo. Questo avviene quando di un prodotto o di una categoria di prodotti non se ne ha una conoscenza approfondita ma si osserva semplicemente la simpatia verso il marchio, verso la sua storia, verso la pubblicità che ne ha accompagnato la diffusione, verso l’immagine che tale prodotto ha, verso le sensazioni che provoca e verso quello che tale prodotto ispira nella collettività (da qui  è assolutamente comprensibile l’importanza immensa del marketing).

L’imparzialità, la capacità di giudizio, lo studio e l’approfondimento risultano come al solito le carte vincenti per raggiungere una reale e valida preparazione sulle caratteristiche di un prodotto e per poterlo giudicare in modo razionale ma soprattutto: “logico”.

IMMAGINE IN REVISIONE

La casa, l’auto, i prodotti per il corpo, la spesa, le nuove tecnologie digitali…
prodotti dove è molto facile fare acquisti errati senza un minimo di conoscenze
specifiche. Ma si può essere esperti di tutto? La risposta più che mai scontata è no.
Per questo gli organi che controllano la qualità dei prodotti devono esser più che
mai completi ed in grado di saper valutare ogni singolo aspetto di un prodotto.

Una risposta a “Compro il prodotto più economico o il più costoso?”

  1. Beh in effetti comprare a vanvera , come dico io , spesso succede a molte persone perciò va bene scegliere, ma di sicuro capire se si tratta di un prodotto necessario e se effettivamente sia utile al nostro vivere! Ave

I commenti sono chiusi.